PALAZZO LEONE

Vai ai contenuti

In un diploma del novembre 1194, pubblicato dal Mongitore, regnante l'Imperatore Enrico IV, e' probabilmente contenuta l'origine della storia del Palazzo. Da quel diploma, infatti, risulta che Rainaldo de Mohac, conte di Ariano, conte palatino in quanto Magister Comestabilis et Magister Justiciatius sacri Palatii, dona al Monastero della SS. Trinità (già Hospitale Teutonicorum) di Palermo tutti i beni che possedeva presso questa città.
La chiesa della Santissima Trinità altro non è che la Magione.
Il Conte Rainaldo de Mohac trasferisce alla Chiesa dell'ordine dei cavalieri teutonici, ingenti possedimenti tra i quali i terreni antistanti la Chiesa, sui quali oggi insiste il Palazzo.
Ed infatti pur essendo l'attuale impianto risalente ai primi anni del 1800, la parte centrale ha sicuramente una datazione molto più risalente nel tempo, inglobando molto probabilmente quella che doveva essere una torre di avvistamento proprio nel periodo in cui il Conte Rainaldo dispose la ricca donazione. Dopo alcuni secoli e' singolare che proprio gli ultimi discendenti della famiglia de Mohac - quella stessa alla quale apparteneva il Conte Rainaldo - siano rientrati in possesso dell'antico fabbricato, abbandonato all'incuria dell'uomo e alla devastazione del tempo.
Oggi il Palazzo torna ad avere le proprie bellezze dell’epoca grazie ad un’attenta, amorevole e meticolosa opera di restauro. Tale restauro, se da un lato ha consentito la “rinascita” del passato, dall’altro ha consentito di adeguare la struttura, sotto il profilo tecnologico, in modo da renderla una location ideale per qualunque tipo di evento, come l’organizzazione di team building di lavoro, banchetti, congressi, matrimoni ed ancora concerti o eventi culturali.


Via Lincoln, 48 - 90133 Info: 091323840/3477152708
Torna ai contenuti